I giganti del nostro pianeta: LE MONTAGNE.

 

Oggi si celebra la Giornata Internazionale della Montagna, una ricorrenza che è stata fondata dalla Assemblea delle Nazioni Unite, per ricordare al mondo l’importanza dell’ambiente di montagna nel ciclo della vita.

Le Montagne, i “ Giganti “ del pianeta, cosi maestose e fragili, sono ogni anno minacciate dai cambiamenti climatici e dallo sfruttamento delle sue risorse.

L’aumento delle temperature porta allo scioglimento dei ghiacciai, all’erosione del territorio. Gli habitat vengono stravolti, le risorse idriche vengono compromesse. Ed è un problema che ci tocca tutti.

Sapete che il 27 per cento della superficie terreste è coperta dalle Montagne?

Pensate che il 47,5 % del territorio Italiano ne è ricoperto.

 

 Le montagne sono una risorsa preziosa non solo per chi le abita: stando ai dati dell’ONU, infatti, non solo forniscono sostentamento e benessere a 1,1 miliardi di persone che vi risiedono, ma delle loro risorse beneficiano indirettamente anche miliardi di individui che vivono a valle.

Le montagne, infatti, forniscono tra il 60 e l’80% dell’acqua dolce che usiamo per il consumo domestico, agricolo e industriale. Non solo. Il turismo di montagna rappresenta circa il 15-20% del turismo mondiale e gli alimenti che si producono in alta quota, come caffè, miele e spezie, sono sempre più richiesti dal mercato, fornendo un’occasione di sviluppo e benessere alle popolazioni montane che, ricordiamo, per la maggior parte vivono in Paesi in via di sviluppo, al di sotto della soglia di povertà.

Appare quindi chiaro che gli effetti negativi dei cambiamenti climatici rischiano di condizionare inevitabilmente la vita di tutti. La conservazione dell’ambiente montano, pertanto, è un fattore chiave per lo sviluppo sostenibile e la sopravvivenza del nostro pianeta.

Le Nazioni Unite hanno deciso di proclamare nel 2002 l’Anno Internazionale della Montagna delle Nazioni Unite e hanno deciso che l’11 dicembre come l’International Mountain Day (abbreviato IMD). montagna.

La prima Giornata internazionale della montagna è stata celebrata per la prima volta l’anno successivo, nel 2003, e da allora l’anniversario è stato celebrato ogni anno con il compito sensibilizzare l’opinione pubblica e per incentivare progetti di sviluppo e tutela dei paesaggi di Montagna.

Quest’anno il tema della Giornata internazionale della montagna 2020 è la biodiversità, per riflettere su come contenere le minacce che incombono su alcuni dei paesaggi più spettacolari al mondo.

Le montagne ospitano il 27 per cento della biodiversità terrestre, comprese un’ampia varietà di ecosistemi, colture, specie forestali e animali. La topografia unica, il particolare clima e l’isolamento hanno creato le condizioni perché a queste altitudini si sviluppassero forme di vita endemiche, ma anche perché fiorissero culture, tradizioni ed economie locali.

Tuttavia, il cambiamento climatico, le pratiche agricole insostenibili, il disboscamento e il bracconaggio, così come lo sfruttamento del suolo, ne minacciano l’esistenza e mettono in discussione la sopravvivenza di popolazioni e culture millenarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *